Insalata di patate romena e la cucina di Any




29 luglio 2014

Ciao cari amici stasera voglio pubblicare una ricetta della mia carissima amica ANY, l'insalata orientale, veramente buona e appetitosa!

QUI trovate la ricetta originale; nel post Any ci racconta che questo piatto è molto conosciuto in Romania e ognuno lo arricchisce secondo il suo gusto. Io ho seguito la proposta di Any, che vi riporto quasi parola per parola: ho usato i cipollotti freschi, anziché la cipolla ;)


Insalata di patate - Salata orientala

patate
cipollotti
tonno sott'olio
olive nere
cetrioli sott'aceto
olio extravergine di oliva
aceto
sale
pepe

Mettete il tonno a scolare. Lavate le patate e fatele bollire con la buccia in abbondante acqua salata, facendo attenzione a non farle disfare. Quando saranno pronte, scolatele e fatele raffreddare, poi sbucciatele e tagliatele a cubetti. Tagliate cipollotti e cetriolini a rondelle, quindi mescolate tutto e condite con olio, aceto, sale e pepe.
 




Grazie Any, è sempre un piacere girare nella tua cucina, per il momento solo virtualmente, ma un giorno... chissà!

Vi abbraccio tutti, buona serata :)

WHB#444: è qui! WHB#444: it's here!

28 luglio 2014

Ciao amici, in questa settimana ospiterò con molto piacere il WHB#444!




Come ormai saprete, questa raccolta ha il fine di far conoscere e rendere protagonista la terra e i suoi prodotti in qualunque forma: frutta, verdura, fiori, semi, cereali, erbe aromatiche.

La raccolta è  settimanale, si parla di vegetali, delle loro caratteristiche e qualità e dei benefici che apportano all'organismo, si può scrivere un post di presentazione ed approfondimento oppure una ricetta di cucina.

Questo evento è iniziato nel 2005 e continua ogni settimana da allora. La fondatrice è Kalyn di KALYN'S KITCHEN. Dal novembre del 2008, l'organizzatrice internazionale di questa raccolta è Haalo del blog COOK (almost) ANYTHING AT LEAST ONCE, mentre Brii del blog BRIGGISHOME è quella dell'edizione italiana, di cui QUI potete trovare tutte le raccolte settimanali.

Se vi va di partecipare, sotto trovate le regole. Non c'è alcun vincolo, lo potete fare anche per una sola volta o ad intervalli.

Ecco cosa si deve fare:

1) si posta una ricetta che abbia come ingrediente principale frutta, verdura, erba aromatica, seme, cereale o fiore oppure una descrizione delle proprietà benefiche o degli usi della stessa.

2) la ricetta non deve partecipare a nessun’altra raccolta, contest o iniziativa.

3) si inserisce il logo e link del WHB#444, il nome ed il link del blogger ospitante (questa settimana sono io), il nome ed il link dell’organizzatrice italiana ovvero Brii di BRIGGISHOME, il nome della fondatrice Kalyn di KALYN'S KITCHEN Kitchen e il nome dell’attuale organizzatrice Haalo di COOK (almost) ANYTHING AT LEAST ONCE.   

4) si possono postare anche ricette già pubblicate ma riscrivendole in un post nuovo seguendo le indicazioni date.

5) si invia una mail a carlaemilia@arbanelladibasilico.it non dimenticando di indicare:

-WHB#444 nell'oggetto
-il titolo del vostro post e l’url
-il vostro nome
-il nome del vostro blog e l’url
-il nome della vostra città o paese
-una foto della ricetta in allegato

Avete una settimana di tempo per postare, ma la e-mail deve arrivare entro:

Domenica 3 agosto 2014 ore 15.00 (Utah)
Domenica 3 agosto 2014  ore 21.00 ( Londra)
Domenica 3 agosto 2014  ore 22.00 (Roma)
Lunedì 4 agosto 2014 ore 8.00 (Melbourne)

Ricordo che potete partecipare anche se non avete un blog, è sufficiente che mi mandiate la ricetta con una foto.

Anch'io pubblicherò  qualcosa per l'occasione e lunedì prossimo posterò la raccolta con tutte le  nostre ricette!

Vi aspetto, bacioni a tutti e grazie :) 


English version 

Hello friends, this week I host the WHB#444!

 


As you may know by now, this collection aims to raise awareness and make the protagonist the earth and its plants in any form: fruits, vegetables, flowers, seeds, grains, herbs.

The collection is weekly, we talk about plants, their characteristics and qualities and the benefits they bring to the body, you can write a presentation post or a cooking recipe.

This event began in 2005 and continues every week since then. The founder is Kalyn of KALIN'S KITCHEN. Since November 2008, the international organizer of this collection is Haalo of COOK (almost) ANYTHING AT LEAST ONCE. There is also an Italian edition and the organizer is my friend Brii of BRIGGISHOME and HERE you can find all collections weekly.

If you like to participate under the rules found. There is no obligation, you can do it only once or at intervals.

Here's what you must do:

1) you post a recipe that has as its main ingredient fruit, vegetable, herb, seed, grain or flower or a description of the beneficial properties or uses of the same.

2) the prescription shall not participate in any collection, contest or initiative.

3) post must contain the logo and the link of WHB#444, the name and the link of the blogger host (this week I am), the name and the link of the Italian organizer Brii of BRIGGISHOME, the name of the founder Kalyn of KALYN'S KITCHEN  and the name of the organizer Haalo of COOK (almost) ANYTHING AT LEAST ONCE.   

4) you can also post recipes already published but rewriting them in a new post following the directions given.

5) once you posted please send a mail to carlaemilia@arbanelladibasilico.it, adding these details:

-WHB#444 in the object
-the title of your post and the url
-your name
-the name of your blog and the url
-the name of your city or town
-a photo of the recipe attached

You have a week to post, but the e-mail should arrive within:

Sunday, august 3, 2014 15:00 (Utah)
Sunday, august 3, 2014 at 21.00 (London)
Sunday, august 3, 2014 22:00 (Rome)
Monday, august 4, 2014 8:00 am (Melbourne)

Remember that you can participate even if you do not have a blog, it is sufficient to send me the recipe with a picture.

I'll publish something for the occasion and next Monday I'll post the collection with all our recipes!

I wait for you, kisses to all and thanks :)

I carpacci per LIGHT & TASTY



 
28 luglio 2014

Eccoci al lunedì e all'appuntamento con LIGHT & TASTY, l'ultimo prima delle vacanze. Abbiamo scelto i carpacci.






Io vi offro un carpaccio di verdure con pomodori per 50 cal a porzione!




CARPACCIO DI VERDURE GRIGLIATE

1 melanzana
2 zucchine
1 peperone giallo
10 ciliegini
1 spicchio d'aglio
rametti di basilico
olio EVO
aceto balsamico
sale

Lavate le verdure e affettate sottilmente melanzana e zucchine e tagliate a listerelle il peperone, quindi grigliatele. Lavate e tagliate a dadini i ciliegini, quindi conditeli con lo spicchio d'aglio intero, olio, aceto, sale e le foglie di basilico tagliuzzate. Fate insaporire. Disponete le verdure grigliate in un piatto e condite con i pomodorini e il loro sughetto.




Il prossimo appuntamento sarà per il 1° settembre, buona giornata e buone vacanze!

3 ricette salate per la via dei sapori






26 luglio 2014

Oggi è stata una bellissima giornata estiva, calda ma ventilata: ho preso un po' di sole sul terrazzino :) Il brutto tempo si è sentito di notte e di prima mattina se ne è andato, certo che in giro per l'Italia sta succedendo qualunque cosa. Spero che anche domani sia bello, almeno qui, visto che all'alba la Concordia inizierà la manovra d'attracco. E' straordinario vederla navigare ancora ed è infinitamente triste pensare a cosa è successo. Avete letto "Il giorno della civetta" di Sciascia? C'è un passo molto famoso dove il boss divide gli uomini in una serie di categorie:

...gli uomini, i mezz'uomini, gli ominicchi, i (con rispetto parlando) pigliainculo e i quaquaraquà... Pochissimi gli uomini; i mezz'uomini pochi, ché mi contenterei l'umanità si fermasse ai mezz'uomini... E invece no, scende ancora più in giù, agli ominicchi: che sono come i bambini che si credono grandi, scimmie che fanno le stesse mosse dei grandi... E ancora di più: i pigliainculo, che vanno diventando un esercito... E infine i quaquaraquà: che dovrebbero vivere come le anatre nelle pozzanghere, ché la loro vita non ha più senso e più espressione di quella delle anatre...

Schettino stà oltre, non è nemmeno un quaquaraquà :(

Andiamocene via, vi porto ancora in Grecia, con una ricetta nuova e alcune che ripubblico per ARIANNA e SERENA. QUI ci sono le regole da seguire, se volete viaggiare con noi!






FRITTELLE DI ZUCCHINE CON SALSA ALLO YOGURT 

2 zucchine medie
1 cipolla piccola
30 g di farina
1 cucchiaino di lievito
30 g di parmigiano grattato
1 cucchiaio di basilico tritato
1 pizzico di noce moscata
20 g di pangrattato
1 uovo
olio per friggere

Grattugiate zucchine e cipolla, quindi mescolate in una ciotola tutti gli ingredienti, finché il composto sarà ben amalgamato. Scaldate l'olio in una grande padella, quindi versatevi il composto a cucchiaiate e fate cuocere 2-3 minuti finché le frittelle saranno ben dorate. Scolate su carta assorbente, quindi spolverate di sale e servite con la salsa.

250 g di yogurt greco
1 spicchio d'aglio
2 cetriolini sott'aceto
1 cucchiaio d'olio
sale, pepe

Passate l'aglio e i cetriolini allo spremiaglio, quindi mescolate tutto allo yogurt e regolate il sale, pepate a piacere.





GRATIN DI GAMBERI CON FETA 

500 g di pomodori maturi
300 g di code di gamberi sgusciate
150 g di feta
1 cipolla
aglio
1 ciuffo di prezzemolo
olio, sale, pepe

Pelate i pomodori, puliteli e tagliateli a pezzettini; pulite la cipolla e tritatela, quindi rosolatela con l'olio per qualche minuto, poi unite i pomodori e fate cuocere a fuoco basso coperto per circa 30 minuti, se asciugasse troppo unite un po' d'acqua. Aggiungete poi un trito di prezzemolo e aglio e cuocete ancora qualche minuto. Regolate il sale. Distribuite il sugo sul fondo di quattro pirofiline, disponetevi sopra le code di gambero e la feta sbriciolata. Infornate a 190° per circa 15 minuti. Servite subito.



RISO PILAF ALLE COZZE

150 g di cozze sgusciate
1/2 cipolla dorata
1/3 di tazza di vino bianco secco
3 cucchiai di olio di oliva
1 bicchiere di riso parboiled
2 bicchieri di acqua calda
1 cucchiaio di prezzemolo tritato
sale

Tritate la cipolla finemente e fatela appassire in 1 cucchiaio d'olio senza lasciarla prendere colore. Aggiungete il riso e saltate, fino a farlo diventare trasparente. Sfumate con il vino. Quando l'alcool sarà evaporato, aggiungete le cozze e l'acqua. Regolate il sale. Lasciate cuocere coperto, a fuoco moderato, finché il liquido si sarà assorbito completamente. Aggiungete il prezzemolo e spegnete il fuoco, lasciando riposare per una decina di minuti. Servite tiepido.




Buona domenica a tutti, vi ricordo l'appuntamento con LIGHT & TASTY per lunedì mattina, bacioni!

Zucchette in umido con il tonno per il whb#443




25 luglio 2014

Finalmente venerdì e sono a una settimana dalle ferie! Mi separano da quel momento una quantità di esami, ma ce la farò ;)

Stasera vi lascio una ricetta leggera e gustosa, che dedico alla mia cara GIO', perché ogni promessa è debito!


ZUCCHINE TROMBETTA IN UMIDO CON IL TONNO

1 cipollotto
500 g di zucchine trombetta
1 gambo di sedano
qualche rametto di timo e di maggiorana
salsa di pomodoro
olio, sale
180 g di tonno sott'olio

Lavate e affettate il cipollotto, le zucchine e il sedano. Fate rosolare nell'olio il cipollotto e il sedano, quindi unite le zucchine. Quando si saranno un po' insaporite, unite la salsa necessaria e un trito di erbe, regolate il sale e portate a cottura. Servite con il tonno.






La ricetta è per la mia carissima amica BRII che ospita in questa settimana il WHB#443




Come sapete, il WHB è una raccolta settimanale che ha per protagonisti i frutti della terra (verdure, frutta, fiori, cereali) ed è nata da un’idea di  KALYN nel 2005.  HAALO ha continuato con l'edizione inglese (tutte le raccolte settimanali QUI) e proprio BRII ha preso in mano l'iniziativa per l'edizione italiana (tutte le raccolte settimanali QUI). La prossima settimana ospiterò io, vi aspetto!

Buon we a tutti :)

Flaune de l'Aveyron




25 luglio 2014

Ciao a tutti, sapete che è dall'inizio dell'anno che propongo le ricette francesi di ALESSANDRA per il suo golosissimo calendario, e questo mese ne ho già postata UNA, ma stasera eccone un'altra, perché mi ero persa la proposta di giugno e sarebbe stato un peccato perché questo dolcetto ti solleva da qualunque dolore, ti riconcilia con il mondo e ti rallegra la vita. Basta per farvelo assaggiare?




QUI c'è la ricetta originale, sotto c'è la mia interpretazione arricchita con gocce di cioccolato fondente, caso mai non fosse stato già di per sè abbastanza coccoloso il dolcetto proposto da Ale!


Flaune de l'Aveyron - Midi-Pyrénées
 

per la pasta
150 g di farina 00

40 g scarsi di burro freddo a cubetti
1 cucchiaio scarso di zucchero
q.b. di acqua fredda con 1 cucchiaino di aceto

per il ripieno
250 g di ricotta di pecora
3 tuorli e 30 g di a
bume 
125 g di zucchero di canna
100 ml di panna fresca
2 gocce di essenza di fiori d'arancio

gocce di cioccolato q.b.

cacao amaro per spolverare 

Preparate la brisée sbriciolando velocemente la farina con il burro freddo e lo zucchero. Aggiungete l'acqua fredda di frigorifero con l'aceto ed impastate molto velocemente per non scaldare il tutto. Avvolgete poi nella pellicola e fate riposare in frigo, mentre preparate il ripieno. Mescolate la ricotta con lo zucchero fino a renderla soffice. Aggiungete gli altri ingredienti, mescolando fino ad ottenere una crema omogenea, da ultimo profumate con l'acqua di fiori d'arancio. Stendete la brisée, tagliatela a riquadri e foderate 12 stampini da muffin. Riempite con il composto di ricotta ed infornate a 180° per 30 minuti circa. Fate raffreddare, poi sformate e spolverate con il caco amaro.






Come Ale ci presenta nel suo post, questa regione della Francia è veramente bella e verdissima, ricca di posti che sembrano usciti da una fiaba. Rocamadour, dove c'è il santuario della Vergine Nera, è uno di questi. Ma sapete che intrappolata nel fianco della montagna c'è una spada che la leggenda vuole sia quella del paladino Orlando?




Buona serata a tutti, bacissimi :)

Gulash slovacco per viaggiare ancora...




23 luglio 2014

Talvolta si sceglie di fare qualcosa, talvolta sono le cose a scegliere te. Quando ho deciso che avrei cambiato casa, sapevo che arrivare a questo sarebbe costato parecchia fatica, che ci sarebbe voluta molta determinazione, che mi sarei sentita impotente e stanca, che mi sarei arrabbiata come un cane, che avrebbe comportato delle rinunce, che avrei dovuto fare delle scelte... talvolta però si sceglie un sogno e realizzarlo ogni giorno un po' è meraviglioso. Se il diavolo non ci mette la coda, festeggerò Natale nella mia nuova casa :)

Tutto questo per dirvi che le ferie me le passerò a scegliere cosa portare e cosa lasciare e a fare scatole! Perciò stasera torno in Slovacchia, perché Bratislava è una piccola capitale, perfetta per una breve vacanza, che mi ha stupito con la sua semplice bellezza e dove sono stata davvero bene.
Avevo ancora la reflex quando ci sono stata, significa che non ho foto da mostrarvi e in rete non ho trovato niente che potesse rendere quello che ho visto, così come l'ho visto. Ci sono statue molto famose in questa città: il ficcanaso, il paparazzo, il soldato napoleonico, il signore gentile, sono un'immagina poetica e unica, ti balzano incontro improvvisamente e se non fai attenzione le travolgi. Tutti i turisti le cercano e ne trovano moltissime, anche nelle zone nuove della città, perché sono un segno distintivo e se ne aggiungono sempre. Poi c'è anche una statua gigantesca di Andersen in fondo alla piazza Hviezdoslavovo, popolatissima a tutte le ore, piena di ristoranti e alberi e panchine, chiusa dal teatro dell'Opera e dalla fontana che ne orna l'ingresso. Chiese ovunque, tante, una tutta blu, la chiesa di Santa Elisabetta, e poi l'Università e il palazzo del Governo e il lungofiume, perché Bratislava sorge sul Danubio e proprio dall'acqua ci sono arrivata, venendo da Vienna, con un aliscafo. E poco fuori c'è il bellissimo castello di Devìn, una grande parco e ruderi imponenti a dominare il punto in cui la Morava si getta nel Danubio, un nodo strategico, presidiato da questa roccaforte nel corso della storia. Ristoranti accoglienti, piatti tradizionali allettanti, purtroppo nessun libro di ricette perché li ho trovati scritti solo in slovacco! Ma la rete in questo aiuta e perciò ecco cosa vi offro.


GULASH 

400 g di manzo tagliato a cubetti
60 g di olio
80 g di cipolla tritata
600 g di patate a cubetti
semi di cumino
2 spicchi d'aglio
½ cucchiaino di paprika
1 mazzetto formato da rosmarino, salvia, timo, maggiorana
sale
farina

Colorite la carne infarinata nell'olio, quindi unite la cipolla e l'aglio intero, il cumino, la paprika, le patate e il mazzetto aromatico. Bagnate con acqua o brodo e portate a cottura. Regolate il sale e servite.






Questo piatto è un omaggio alle mie amiche dell'ABBECEDARIO CULINARIO, che sono andate in Slovacchia senza di me, perché non le conoscevo ancora... 




Baci a tutti :)