Vi racconto un bel film!

13 giugno 2012

Ciao a tutti. Sono tornata dalla mia seduta d'esami: penosa! Se questo è l'inizio non so come andremo avanti :(

Vi racconterò per distrarmi di "Quasi amici", che finalmente sono riuscita a vedere al cineclub.




E' la storia di Driss, un ragazzo di colore dalla vita familiare e personale difficile. Quando per un caso quasi miracoloso il ricchissimo paraplegico Philippe lo assume come badante tuttofare, la sua realtà cambia drasticamente: ha un lavoro ben pagato, una bellissima stanza con un bagno grandissimo, simpatici colleghi. Il suo carattere però rimane fedele a se stesso e così Driss diventa un elemento perturbatore di un ordine fortemente stabilito, ma anche un portatore di vitalità e sincerità arrivando a stringere un legame di vera amicizia con Philippe. Tanto che quando se ne va per riprendere il suo posto nella sgangherata famiglia che si ritrova, Philippe va in crisi e si lascia andare. Sarà ancora Driss, richiamato dagli altri dipendenti, a salvargli la vita, regalandogli anche l'amore di una donna intelligente e generosa. Il film è basato su una storia vera e così alla fine si sa che Philippe si è risposato e ha avuto due figlie e Driss è un imprenditore sposato con tre figli. Onore agli autori che hanno fatto un film divertente, che strappa risate liberatorie, che non cede mai al sentimentalismo e che infonde ottimismo ad ogni fotogramma. Insomma il miglior film probabilmente della mia stagione al cineclub. Non fatevelo scappare. E grazie a tutti quelli che mi hanno consigliato di vederlo.


E adesso naturalmente la ricetta. Pronta per il contest di AMBRA, in collaborazione con MALVAROSA EDIZIONI





SFORMATINO DI FAGIOLINI IN SCRIGNO DI ZUCCHINE 

200 g di fagiolini già puliti
1 patata grande
1 cipolla bianca media
2 uova
1 manciata di parmigiano grattato
qualche rametto di maggiorana
3 zucchine
olio, sale
pangrattato

Pulite 2 zucchine e affettatele sottili con la mandolina, quindi scottatele per un paio di minuti in acqua bollente salata. Fate lessare i fagiolini e tagliateli a tocchetti. Affettate sottilmente la cipolla e fatela brasare con acqua e olio, quindi unite le patate a tocchetti, la zucchina rimasta a rondelle e portate a cottura unendo l'acqua necessaria. Verso la fine unite anche i fagiolini. A fine cottura il composto deve essere asciutto. Passate al passaverdure, quindi unite il grana, le uova e la maggiorana tritata. Controllate il sale. Ungete leggermente degli stampini in alluminio e cospargeteli di pangrattato, quindi foderateli con le zucchine e riempiteli con il composto di verdure. Infornate a 180° per 20-25 minuti. Sformate quando i tortini si saranno intiepiditi.






Questa è una mia rivisitazione di un classico della cucina ligura e perciò mando la ricetta anche a VALE per il suo contest



E ora da voi, buona serata!

21 commenti:

  1. Se passi da me, c'è una sorpresa per te :-)

    RispondiElimina
  2. fantastico in film molto toccane e i sformatini deliziosi

    RispondiElimina
  3. bellissima rietta e bello il film, volevo andarlo a vedere anche io ma il tempo è sempre tiranno

    RispondiElimina
  4. il film sarà sicuramente bello ma questi sformatiniiii!!!!!! Che golosità|

    RispondiElimina
  5. Bellissimi questi sformatini di fagiolini e zucchine, sei davvero brava a fare questi tipi di piatti.
    Invece riguardo le candele, sono un formato di pasta che puoi trovare anche dalle tue parti, le mie erano quelle del Pastificio gragnanesi.
    A presto e buona notte.

    RispondiElimina
  6. Sapevo che ti sarebbe piaciuto!!! ;)
    Le tue recensioni sono sempre molto precise , sei proprio una grande prof!!

    Bellissimi questi sformatini, da mangiare in un boccone!

    ciao loredana

    RispondiElimina
  7. Carissima, il film è bellissimo ma devo ammettere che questi sformatini non sono da meno! In bocca al lupo per il contest, io faccio il tifo per te!
    Un abbraccio grande!

    RispondiElimina
  8. belli questi sformatini!
    e...da vedere anche il film!!!!
    baci

    RispondiElimina
  9. sapevo che il film era davvero bello...peccato che non l'ho ancora visto!
    intanto mi godo questi sformatini di fagiolini e zucchine che sono... da leccarsi i baffi!
    bacioni cara

    RispondiElimina
  10. Bella la trama del film e bella la ricetta. Una buona notte da un'assonnata Azzurra. Un bacio

    RispondiElimina
  11. Il film non l'ho visto...Ma sembra interessante...E il tuo sformatino lo trovo proprio appetitoso...

    RispondiElimina
  12. Anche secondo me e' uno dei più bei film di quest'anno ma io aggiungerei tra i miei più belli , e qui a riprova che non servono grandi effetti speciali per rendere grande un film!a storia e' stupenda e la loro amicizia invidiabile:-) cara Carla sono felice che ti sia piaciuto :-) la tua ricetta e' così carina con quelle roselline !!! Un abbraccio

    RispondiElimina
  13. Complimenti per la rivisitazione golosa e grazie per il film non lo conoscevo....ma purtroppo con i bimbi piccoli è difficile poter anche solo pensare a due ore per me....tranne per i cartoni...quelli ormai li conosco tutti!!!!!!!!!!Un bacione Carla

    RispondiElimina
  14. Grazie per la recensione del film!

    e soprattutto per la ricetta, se si parla di verdure, di torte salate e sformati....voi liguri siete dei gran maestri!!!

    RispondiElimina
  15. ho visto il film e mi è piaciuto moltissimo :) ps complimenti ance per la ricetta sembra deliziosa! <3

    RispondiElimina
  16. Lo sai che le tue recensioni sono molto interessanti cara!!1Mi fa davvero piacere leggerle!!!Ed anche la tua rivisitazione è molto piacevole e adatta per la stagione!!!!Devo però "bacchettarti" (bonariamente:-)) sul tuo post precedente, non mi sono "sipirata" a te per il mio blog (pubblicando tue ricette ad esempio), in verità non ne ho mai pubblicata nemmeno una!Ho solo preparato la tua coppetta di finocchi e gamberi per il mio compagno e, dato che mi avevi chiesto come era venuta, ho pubblicato la foto sul mio blog senza nemmeno metter ricetta ma rimandando al tuo blog. Per il resto, se dovessi omaggiare un blog, omaggerei senz'altro il tuo perchè, lo sai, ti stimo moltissimo. La mia era solo una precisazione. Un abbraccio e, non me ne volere.

    RispondiElimina
  17. Inizio peneso?? male!! devi mettercela tutta...capito!!Un saluto caloroso a te...ciao

    RispondiElimina
  18. ricetta da provare..buona!!

    RispondiElimina
  19. Ottima idea!!! Mi piacciono molto!! smack!

    RispondiElimina
  20. Qui si conferma che la classe non è acqua sia con la bella, precisa e avvolgente trama del film raccontata da te che con questa meraviglia di sformatini!... Baci e una buona notte a te, cara amica!

    RispondiElimina
  21. Ciao Carla come mi piacciono le tue ricette! Sono andata un pochino a sbirciare il tuo blog e devo dire che sei davvero brava. purtroppo non ho mai molto tempo per seguire tutte voi amiche blogger, se fossi una casalinga forse riuscirei meglio ma sinceramente anche il lavoro di casalinga impegna molto...comunque mi riprometto di seguirti con più costanza, per ora ti ringrazio per esserti unita alla meravigliosa banda del mio contest e in bocca al lupo...i tuoi sformati daranno del filo da torcere a tutti!

    RispondiElimina